TORNA ALL’ELENCO

Concerti

Il Magnificat sul Monte degli Ulivi dai Mormoni

22 Novembre 2015

I talenti del Magnificat in concerto

Anche quest’anno il Magnificat Institute è stato tra i protagonisti della stagione concertistica organizzata dal Jerusalem Center della Brigham Young University conosciuta come l’università dei Mormoni. La stagione, che vede la partecipazione di artisti locali e non, si svolge nel grandioso auditorium dell’università, le cui grandi vetrate si affacciano direttamente sulla Città Vecchia e i monumenti più iconici di Gerusalemme. 

David Aslanian ci ha trasportato nella Romania di un tempo con il nostalgico pezzo di Bartok “Romanian Folk Dances”: sulle note del violino il mondo ormai scomparso dei contadini della Transilvania si è magicamente materializzato davanti ai nostri occhi. 

Il Notturno Op. 27 di Chopin, definito da Blair Johnson “uno dei momenti gloriosi” dell’opera del compositore polacco, è stato interpretato con grande maestria dalla sensibile Annie Aslanian. Subito dopo, Hadeel Sabat, al flauto, ha suonato con grazia la Fantasia per flauto di Fauré. 

Il concerto si è chiuso con un brano cantato dal Yasmeen Choir diretto da Hani Kreitem e accompagnato al piano da Jiries Boullata. Il ritornello recitava: “I’m a small part of the world”; Gerusalemme, questa piccola parte del mondo, è stata ancora una volta allietata dalla bella musica del Magnificat. 

+ PHOTOGALLERY

Collaborazioni