TORNA ALL’ELENCO

Concerti

Buon Natale!

15 Dicembre 2019

Il tradizionale concerto di fine anno

Anche quest’anno il Magnificat Institute ha organizzato uno splendido evento per celebrare le feste di fine anno. L’Auditorium dell’Immacolata, situato all’interno del Convento di San Salvatore, ha accolto un pubblico vario e numeroso: c’erano le famiglie degli studenti, Gerosolimitani amanti della musica e turisti proveniente da tutto il mondo…era presente persino una giornalista vietnamita intenta a filmare il concerto con la sua telecamera portatile.

Sul palco, circondato da due alberi di Natale e calzante un berretto rosso in testa, P. Alberto Joan Pari ha introdotto la serata. I primi a esibirsi sono stati i bambini del Buds Choir, il coro degli studenti più giovani della scuola. Condotto con energia da Mirjam Younan e accompagnato dai virtuosismi del pianista Basel Awwad, il coro ha cantato composizioni della tradizione araba e celebri melodie occidentali come Feliz Navidad e Away in a manger. Un quartetto d’archi curato da Tanya Beltser si è invece cimentato in una variazione di Jingle Bells.

Dallo scorso settembre, la violinista Stella Bresler dirige la Small Orchestra, l’orchestra dei piccini che, proprio durante il concerto di Natale, ha fatto il suo debutto suonando con precisione e maestria il Minuetto in Re minore. di Bach.

Gli ensemble della professoressa Tanya Beltser hanno suonato Tu scendi dalle stelle e brani di musica classica associati al Natale e alle feste invernali. Eugene Ratner ha condotto il Brass Ensemble introducendo nel concerto la forza espressiva delle trombe e delle percussioni. Le sorelle Sara e Dara Katbeh, invece, hanno proposto una deliziosa versione di Jingle Bells al pianoforte a quattro mani.

Il Coro Yasmeen, diretto dalla vice direttrice del Magnificat Giuliana Mettini ha presentato un raffinato programma che includeva I cieli immensi narrano di Benedetto Marcello e Fermarono i cieli di Alfonso de’ Liguori: due brani la cui intensità ha elevato lo spirito di tutti i presenti. La Big Orchestra, sotto la direzione del Maestro Uri Dror ha suonato il primo e terzo movimento del Quartetto in Do Maggiore in Haydn: un’ottima prova per l’orchestra che ha ricominciato il suo lavoro sotto la nuova direzione solo pochi mesi fa.

Come da tradizione, l’atto finale del concerto ha visto tutti gli studenti insieme sul palco cantare la classica canzone natalizia araba Leilat Al Milad (La Notte di Natale).

Al termine, i ragazzi hanno augurato a gran voce un “Buon Natale” a tutti.

+ FOTOGALLERY

Collaborazioni